CQC

Carta di qualificazione del conducente
Chiunque svolga professionalmente le mansioni di autista, sia esso abilitato al trasporto merci o trasporto persone, deve essere in possesso della CQC relativa. E’ un documento che si accompagna al possesso della patente C o D, senza le quali non ha valore. Sono esentati dal possesso dell’abilitazione gli autisti di autobus, minibus e autoarticolati che svolgono attività in conto proprio, e coloro che effettuano un trasporto privato di persone.
L’esame per conseguire la CQC trasporto merci, nonché quella abilitante al trasporto persone, si svolge presso la Motorizzazione, con due diversi quiz: uno relativo alla parte generale, comune alla CQC merci e persone, il secondo specifico sull’abilitazione da conseguire. Sono 60 domande per ciascun quiz, complessivamente 120 domande alle quali rispondere in 120 minuti e con un margine d’errore massimo di 6 risposte errate. Per sostenere la prova, andrà prima fatta domanda sul modello TT 746C, accompagnando la richiesta con l’attestato di frequenza del corso (ricordiamo che è organizzato presso le autoscuole e le strutture abilitative certificate, ha una durata di 280 ore nella sua versione completa e 140 ore in quella “abbreviata”, con limitazioni sulla massa complessiva dei veicoli e il numero di passeggeri trasportabili) la cui conclusione non dovrà essere antecedente ai 12 mesi dalla richiesta di iscrizione all’esame. I versamenti da effettuare sono: due da 16 euro su c/c 4028; uno da 15 euro su c/c 9001. Due fotografie formato tessera, fotocopia della patente di guida e del codice fiscale, sono gli altri documenti necessari per poter avanzare richiesta di iscrizione all’esame. I cittadini extracomunitari dovranno esibire il permesso di soggiorno in corso di validità, o una sua copia.